Acquerelli in urbe

Mercoledì 16 maggio 2018 alle ore 17,00 nell'atrio della nuova sede della Fondazione Banca Popolare di Lodi si aprirà una delle sezioni della mostra "Acquerelli in urbe", che occuperà diversi spazi espositivi nella città di Lodi, con 155 artisti

Acquerelli in urbe

La mostra, a tema libero, presenta 24 opere di artisti di “Acquerello: la scuola di Gorlini”. L’esposizione sarà visitabile fino al 30 agosto 2018 con i seguenti orari: da lunedì a venerdì 9.30-12.30 e 15-16.30 (sabato, domenica e festivi chiuso).
L’indirizzo della nuova sede della Fondazione è via Polenghi Lombardo – Spazio Tiziano Zalli (lato via San Bassiano)
Per info: tel. 0371440711.

Di seguito riportiamo la presentazione e il programma completo della mostra.

ACQUERELLI IN URBE – Sabato 12 maggio 2018 prende il via la nuova “invasione” di acquerelli nella città di Lodi. Più di 155 artisti esporranno con quasi 180 opere in diversi spazi espositivi, con un nutrito calendario di eventi.

Un geniale mix di immagini ricercate della natura, con l’immediata bellezza coloristica dell’acquerello: su questo percorso si sviluppa la lunga esposizione che si svolgerà, per la seconda volta, in città a Lodi.
Protagonista sarà dunque l’acquerello, una tecnica pittorica che affascina da sempre, perché fresca, spontanea, a volte evanescente, dolcemente suggestiva e di immediata percezione.

La rassegna è organizzata da LodiCrea, associazione culturale lodigiana, con la collaborazione di Acquerello la Scuola di Gorlini di Milano.
Parteciperanno inoltre artisti di varie città italiane e della città di Fontainebleau, nonché le artiste lodigiane di acquarello delle seguenti scuole:
Scuola di Acquerello di Cristina Mollica,
La Bottega dell’artista,
Gruppo Amatoriale Acquerelliste.

GLI EVENTI

Sabato 12 maggio

  • ore 10, presso la Biblioteca Comunale Laudense in Via Solferino 72 a Lodi, si terrà l’inaugurazione della mostra di 101 artisti con immagini su temi vari (mostra visitabile fino al 27 maggio, con apertura dalle 9.15 alle 18.15, da martedì a sabato).
  • ore 11.30, nella Hall dell’Ospedale Maggiore di Lodi, Calicantus Social Art presenterà la mostra “Acquerelli della Scuola di Gorlini”, ispirata alla città di Lodi; un omaggio dei sei pittori, aderenti alla citata scuola milanese, alla città che li ospita e ad alcuni suoi aspetti più affascinanti.
    La mostra presso la Hall dell’Ospedale Maggiore sarà visitabile ogni giorno dal 12 al 29 maggio, senza limiti di orario.
    Seguirà un rinfresco.
  • ore 13.00 presso il Ristorante Isola Caprera a Lodi, in via Isola Caprera, 14: pranzo degli artisti e dei simpatizzanti.

Mercoledì 16 maggio

  • ore 17.00, presso la nuova sede operativa della Fondazione Banca Popolare di Lodi in via Polenghi Lombardo-Spazio Tiziano Zalli, apre l’esposizione a tema libero con 24 opere di artisti di “Acquerello: la scuola di Gorlini”. L’esposizione sarà visitabile fino al 30 agosto 2018 con i seguenti orari: da lunedì a venerdì 9.30-12.30 e 15-16.30; sabato, domenica e festivi chiuso. Per info: tel. 0371440711.
  • ore 18.00, alla Chiesa dell’Angelo a Lodi in via Fanfulla, 22, presentazione delle opere degli artisti lodigiani e delle scuole lodigiane della Bottega dell’Artista e del Gruppo Amatoriale Acquerelliste.
  • ore 19.00 presso La fiaschetteria a Lodi in via Volturno, 33, presentazione delle opere degli artisti della Scuola di Acquarello di Cristina Mollica.
    Seguirà un rinfresco.

Il ricco programma, renderà Lodi, per la seconda volta e per un lungo periodo, una “cittadella” dell’acquarello. Le mostre saranno presentate dall’arch. Mario Quadraroli e dal maestro Angelo Gorlini.

Da segnalare infine la collaborazione dell’associazione ARCIL (Associazione Relazioni Culturali Internazionali Lodi).

Angelo Gorlini è nato a Milano, dove vive e lavora.
E’ iscritto all’Associazione Italiana Acquarellisti dal 1974, in cui ha ricoperto varie cariche direttive, fino a divenirne Presidente e Presidente Onorario.
Ha partecipato a numerose mostre collettive italiane e straniere e presentato le sue opere in numerose esposizioni personali.
E’ Maestro di Acquarello dal 1988.
Nel 1992 ha fondato a Milano una propria scuola: “Acquerello – La scuola di Gorlini”, tuttora assai attiva; le mostre che compongono il percorso lodigiano sono la tangibile espressione della capacità e della vivacità artistica di coloro che vi aderiscono.